“THE SOCIAL DILEMMA” E UN PROBLEMA ANCHE attraverso TINDER?

“THE SOCIAL DILEMMA”, UN CORTOMETRAGGIO ALLA DARIO ARGENTO

Si sta parlando assai in queste settimane del documentario Netflix “The social dilemma”. Al fulcro il sistema durante cui i social mass media, come Facebook, Youtube istruzioni little armenia, Instagram, impattano sulle nostre vite, modificando la nostra comprensione del mondo, i nostri comportamenti, e il motivo lo fanno.

Il cortometraggio, aperto dallo statunitense Jeff Orlowski, riprende nei toni altamente drammatici e nei contenuti quanto in passato riportato nel libro di Jaron Lanier, informatico e letterato statunitense, “Dieci ragioni in distruggere immediatamente i tuoi account social” (Il Saggiatore, 2018. Link seguace, dato che acquistate ricevo piccola parte).

Sorvolando sui toni allarmistici, gli intermezzi musicali giacche neanche Dario Argento sceglierebbe, e circa una stabile approssimativamente esasperata della momento, sono convinta cosicche “The social dilemma” possa capitare pratico verso convenire alcuni punti interessanti.

PASTICCA AZZURRA O PASTIGLIA ROSSA?

Non parlero di Facebook, di Youtube, di Google, di Snapchat. Parlero di dating app, as usual. Fine “The social dilemma” e di nuovo The Tinder dubbio.

Nel documentario Netflix alcuni esperti della Silicon Valley, allontanatisi in motivi etici da oggettivita maniera Google, Pinterest, Facebook etc, denunciano appena i social mezzi di comunicazione possano risiedere una minaccia a causa di la istituzione. Tra di loro Tristan Harris, affinche ha lavorato appena qualificato di design per Google, e lo in persona Lanier.

I social mezzi di comunicazione sono una insidia:

  • affinche creano dipendenza
  • fine creano scoramento
  • scopo diffondono fake news
  • motivo ci rinchiudono sopra una vescicola
  • scopo influenzano, mediante avverso, i nostri comportamenti
  • motivo utilizzano i nostri dati personali attraverso fare soldi
  • scopo puntano alla semplificazione e polarizzazione.

Erodono, poi, dalle basi, il paritario e ‘sano’ meccanica della nostra istituzione.

Percio addirittura Tinder e altre dating app sono una intimidazione in la societa? Possono incitare sottomissione, depressione, idrofobia, tristezza, possono utilizzare i nostri dati personali, dominare i nostri comportamenti?

VEDRAI QUANTO E PROFONDA LA BUCA DEL BIANCONIGLIO

Vediamo luogo in questione mezzo gli statement di “The social dilemma” si applicano al ambiente tinderiano.

1) Le istituzione competono verso la nostra prudenza

Vale e in le dating app, of course: l’obiettivo delle dating app non puo giacche abitare quello di farsi prendere e di tenerci incollati allo schermo, di farci puntare il piuttosto verso lungo fattibile.

Per convenire attuale i grandi gruppi creano design innovativi, riconoscibili, accattivanti. Meccanismi semplici, colorati, dinamici, veloci. Lo swipe left e swipe right e un po’ che la incentivo in quanto abbassiamo nel caso che giochiamo verso una slot machine.

2) Servizi cosicche crediamo gratis sono in realta pagati dagli inserzionisti

Il mantra, ora risaputo, e nondimeno lo proprio: nel caso che non stai pagando in il esposto perche usi, dunque il esposto sei tu.

Tinder e altre dating app si muovono contro un campione di business freemium. Alcuni servizi di base sono gratuiti; attraverso migliorare e implementare l’esperienza con razionalita avanzate occorre saldare.

Tinder, ad ipotesi, propone l’iscrizione a Tinder Gold ovvero Tinder Plus insieme un lentamente di versamento stipendio, semestrale ovverosia annuo. Questi piani permettono, ad esempio, di scansare le pubblicita, portare boost mensili, presentarsi solitario alle persone a causa di le quali si e in precedenza mostrato un profitto, assistere chi ci ha messo un like, attivare la razionalita passport geolocalizzandosi dovunque nel mondo.

Chi una acrobazia si rivolgeva alle agenzie matrimoniali il borsello doveva aprirlo, senza cauzione di ricevere caso.

Quest’oggi paghiamo le dating app. Mezzo?

  • Attivando servizi premium
  • Affidando i nostri dati verso gruppo affinche li utilizzano per proporci inserzioni pubblicitarie.

Nel assistente casualita, gli inserzionisti sono i veri clienti di Tinder in quanto utilizzano il loro stanziamento ragione i loro annunci circa prodotti e servizi vengano mostrati a persone per taglio per mezzo di il loro target. Politeista la nostra esposizione per un sicuro stimolo, la nostra prudenza.

3) Le associazione ci controllano, sanno tanto di noi, costruiscono modelli predittivi verso affare faremo e sceglieremo

Le associazione raccolgono dai nostri profili e dalle nostre azioni unito originale quantita di dati e informazioni. Questi dati vengono interpretati assistente un modello verso convenire previsioni accurate verso che razza di sara la nostra prossima movimento di fronte a un alcuno stimolo.

Da in quale momento nella bio ho inserito la termine blog, presente e l’annuncio giacche vedo ancora di usuale (un favore durante la direzione di cookie e privacy dei siti).

Related Article